Affitti, Milano tra le città più care d’Europa: una stanza a 600 euro

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

3′ di lettura

La Milano immobiliare dei record – in termini di investimenti attratti e di dinamiche positive per numero di compravendite e quotazioni nel residenziale – ha anche i suoi “lati negativi”. Come ad esempio il “caro affitti”, soprattutto per quel che riguarda le stanze singole in appartamenti in condivisione, che sono arrivate a costare oltre 600 euro.

VAI AL DOSSIER / La nuova Milano

Il portale HousingAnywhere ha analizzato i dati di oltre 88mila annunci di camere private (in alloggi condivisi), monolocali e appartamenti con una camera da letto a Barcellona, Berlino, Bruxelles, Madrid, Milano, Rotterdam e Vienna.

Milano si distingue per il primo posto raggiunto dai canoni delle stanze singole, che hanno superato la soglia dei 600 euro. Al secondo posto c’è Bruxelles con 570 euro, Berlino è al terzo con 530.
Il primato per l’affitto degli appartamenti con una camera va invece a Rotterdam con un affitto medio di 1.287 euro al mese, seguita da Barcellona con poco più di 1.230 euro e da Milano con quasi 1.150 euro.

Bruxelles in questo segmento rimane una delle città più economiche, con affitti attorno ai 950 euro, ma rispetto al 2018 ha visto un aumento dei prezzi del 2,9% per gli appartamenti, per i monolocali dell’8,9% e per le stanze private del 5,6%. Tra le città oggetto del confronto, Barcellona ha registrato il maggior aumento nell’arco di un anno (+10% per gli appartamenti, +7,2% per i monolocali e +0,7% le camere).

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: