Amazon lancerà 3.200 satelliti per la rete internet dello spazio

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Anche il colosso dell’ecommerce ottiene il via libera per creare la sua rete di satelliti con per dare connettività a banda larga

Key Speakers At The 32nd Space Symposium

La corsa verso la costruzioni di un reti internet dallo spazio entra nel vivo e, dopo il lancio dei primi 60 satelliti del progetto StarLink di casa SpaceX, ora è il turno di Amazon. Il colosso di Seattle ha chiesto il permesso alla Federal Communications Commission (Fcc) degli Stati Uniti per il lancio in orbita di 3.236 satelliti come parte del progetto Kuiper.

Nella documentazione depositata alla Fcc il 4 luglio, si legge che i satelliti saranno posizionati ad altezze comprese tra 590 e 630 chilometri, allo scopo di offrire connettività a banda larga nelle zone rurali difficili da raggiungere.

I piani di Amazon riguardanti la costellazione satellitare Kuiper sono stati rivelati ad aprile per la prima volta, senza però fornire ulteriori dettagli sulle tempistiche di lancio.

La compagnia di Seattle entra seriamente in competizione con One Web e Space X, società che hanno già intrapreso il sentiero per la creazione delle loro costellazioni effettuando già il lancio dei loro primi satelliti.

Con i suoi 3.236 satelliti, Amazon si colloca al secondo posto per numero di apparecchi previsti in orbita. Prima di One Web, che ne conta 650, ma alle spalle dei 12mila previsti da Space X.

Il progetto Kuiper è una nuova iniziativa per lanciare una costellazione di satelliti Low earth orbit che fornirà connettività a banda larga a bassa latenza e ad alta velocità a comunità non servite e poco servite in tutto il mondo”, ha affermato l’azienda in una dichiarazione.

Si tratta di un progetto a lungo termine che prevede di servire decine di milioni di persone che non dispongono dell’accesso di base a internet a banda larga. Siamo ansiosi di collaborare a questa iniziativa con le aziende che condividono questa visione comune”.

Nella documentazione presentata alla Fcc, Amazon non fa alcun riferimento riguarda a chi potrebbe essere affidato l’assemblaggio dei satelliti mentre è molto probabile che per effettuare i lanci orbitali, Bezos si affiderà alla sua flotta di razzi della sua società Blue Origin.

Potrebbe interessarti anche



Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Leave your comment