Borse incerte con le minacce di Trump alla Cina. Fmi: “Italia ancora vulnerabile” – Repubblica.it

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

MILANO – Ore 14.30. Le Borse europee procedono incerte condizionate anche dalla chiusura negativa di ieri a Wall Street, dove gli indici hanno terminato tutti in calo, appesantiti a loro volta dalla nuova minaccia alla Cina di Trump, che ha ipotizzato l’introduzione di nuovi dazi contro Pechino.

Nel Vecchio Continente Milano scivola dello 0,09% oltre metà giornata, Londra cede lo 0,19%, Francoforte lo 0,15% e Parigi lo 0,13%. In mattinata Tokyo aveva lasciato sul terreno lo 0,31%. Poco mossa l’apertura di Wall Street: Il Dow Jones cede lo 0,05% e il Nasdaq avanza dello 0,04%

Le quotazioni dell’euro risalgono leggermente a metà giornata e la moneta unica europea passa di mano a 1,1217 sul dollaro (1,1212 ieri sera dopo la chiusura di Wall street) e a 121,24 sullo yen.

In lieve rialzo lo spread, con il differenziale che sale a 187 punti con il rendimento del titolo decennale italiano all’1,57%. Il calo delle ultime settimane però non dovrebbe spingere ad abbassare la guardia, visto che il Fondo Monetario ha ricordato oggi che l’Italia resta vulnerabile alla volatilità di mercato nonostante la politica monetaria della Bce. Volatilità che – secondo l’Fmi – è legata alle necessità di rifinanziamento e a potenziali condizioni più stringenti di credito dovute agli ancora elevati stock di NPL nel settore bancario.

Tra i dati macro attesi in giornata, l’Istat ha segnalato un rimbalzo per fatturato e ordinativi dell’industria a maggio. Eurostat ha diffuso le nuove stime sull’inflazione nell’area euro: lo scorso giugno il tasso medio d’inflazione su base annua nei 19 Paesi dell’Eurozona è salito all’1,3% contro l’1,2% di maggio.

In recupro il petrolio dopo il netto calo seguito ai nuovi annunci del presidente  americano Trump su dazi e tariffe. I contratti sul greggio Wti con scadenza ad agosto salgono di 5 centesimi a 57,6 dollari al barile; il Brent  guadagna 24 centesimi a 64,59 dollari al barile.
 

L’approfondimento quotidiano lo trovi su Rep: editoriali, analisi, interviste e reportage.
La selezione dei migliori articoli di Repubblica da leggere e ascoltare.

Rep Saperne di più è una tua scelta

Sostieni il giornalismo!
Abbonati a Repubblica

Argomenti:
Wall Street
tokyo
Borse oggi

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: