Cittadella – Trento 6-0, Celar scatenato griffa una tripletta: il resoconto da Lavarone

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

LAVARONE (Trento) – Ghiringhelli, doppietta di Iori e tripletta di Celar. Il Cittadella, di fronte a 500 tifosi accorsi per la consueta festa del tifoso granata a Lavarone, si rialza dopo la doppia sconfitta contro Virtus Verona e Vicenza e travolge 6-0 il Trento della super coppia offensiva Sottovia-Pietribiasi.

Il resoconto
Toccoli si affida al “4-4-2” per fronteggiare il Cittadella e schiera quasi tutti i nuovi arrivati dall’inizio: Marcolini e Zentil guidano la retroguardia, Pettarin si dispone sulla mediana mentre Sottovia e Pietribiasi si spalleggiano in attacco. Passano quattro giri di lancette dal fischio d’inizio e il Cittadella sigla il vantaggio con Ghiringhelli che sfrutta una respinta corta della difesa per concludere da fuori area alle spalle di Cazzaro. Il Trento accenna una reazione ma Panico fa valere la propria velocità arrivando a concludere per ben tre volte: Cazzaro si fa però valere e nega il gol al neoacquisto granata. Al 38’ Marcolini atterra Vrioni in area e per il direttore di gara ci sono gli estremi per il calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Iori che spiazza Cazzaro e firma il 2 a 0. Sussulto del Trento nel finale di primo tempo: Pettarini aziona lo schema su punizione, Paoli pennella il cross di sinistro in mezzo all’area e Panizza conclude di testa sopra la traversa.
Nella ripresa il Cittadella alza ulteriormente i giri del motore e capitan Iori, dopo solo due minuti, risolve una mischia in area creatasi sugli sviluppi di un calcio d’angolo. I veneti continuano a premere sull’acceleratore e Vrioni sfiora il poker per due volte: prima salta Cazzaro, ma manca lo specchio da posizione defilata e poi costringe il numero uno aquilotto ad un salvataggio in extremis. Il 4 a 0 lo sigla allora Celar che conclude da due passi sfruttando l’assist dell’imprendibile Panico. Lo stesso Celar mette poi il sigillo sul match con il quinto e sesto gol dell’incontro, prima svettando in area e inzuccando il pallone di testa sugli sviluppi di un corner e poi sfruttando un errore in fase di disimpegno della difesa gialloblù. Nel finale si rende pericoloso anche il Trento che sfiora la reter con un potente destro dal limite del subentrato Santuari, che viene respinto: “Sono contento dell’atteggiamento dei ragazzi che hanno provato a giocare la palla con una squadra di tre categorie superiore – ha commentato il tecnico del Trento Toccoli a fine gara – anche se dispiace per qualche gol di troppo che abbiamo regalato ai nostri avversari. Ovviamente c’è ancora moltissimo da lavorare, ma tra gli aspetti positivi c’è il fatto che non si sia fatto male nessuno”.

CITTADELLA – TRENTO 6-0
CITTADELLA (4-3-1-2): L. Maniero (1’st Paleari), Ghiringhelli (33’st Mora), Adorni (22’st Camigliano), Rosa (32’st Varotto), Rizzo (31’st Benedetti); Vita, Iori (27’st Pasa), Gargiulo (31’st L. Maniero); Panico; Vrioni (31’st Branca), Rosafio (1’st Celar).
A disposizione: Diaw, Plechero.
Allenatore: Roberto Venturato.
TRENTO (4-4-2): Cazzaro (22’st Conci); Paoli (42’st Sammah), Marcolini (42’st Amadori), Zentil (1’st Ugo), Panizza (42’st Comper); Caporali (40’st Battisti), Pettarin (25’st Santuari), Trevisan, Ferraglia (15’st Celfeza – 42’st Cappelletti); Sottovia (1’st Morais De Barros), Pietribiasi (29’st Ceccarini).
Allenatore: Flavio Toccoli
ARBITRO: Ugolini di Trento (Sartori e De Carli di Trento)
RETI: 4’pt Ghiringhelli (C), 38’pt rigore e 2’st Iori (C), 8’st, 22’st e 33’st Celar (C).
NOTE: spettatori 400 circa. Pioggia battente durante il primo tempo. Calci d’angolo 8 a 2 per il Cittadella. Recupero 1’ + 3’.



Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: