Donna ferita in centro, scatta polemica destra-sinistra su sicurezza a Milano

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Donna ferita in centro, scatta polemica destra-sinistra su sicurezza a Milano

Ancora una volta, dopo il ferimendo di una donna in Largo La Foppa (clicca qui per leggere la notizia) da parte di un bengalese, si innesta la polemica tra destra e sinistra sulla sicurezza a Milano. Per l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato (FDL), gli ultimi casi di cronaca “sono sintomatici della sfrontatezza che hanno ormai gli immigrati a Milano. Stranieri che stanno facendo sprofondare nel caos la città in pieno agosto con risse ed aggressioni. Questo senso di impunità e di mancanza di rispetto delle autorità da parte di molti immigrati è dovuto sicuramente al clima che Milano ha saputo creare intorno a questi ultimi”. “Marce, pic-nic e feste con associazioni – continua De Corato – che invece di insegnare loro il vivere comune sono pronte ad istruirli su come muoversi nelle maglie larghe della legge. Queste scene di ordinaria follia sono una costante ormai giornaliera. Cosa deve accadere ancora per fermare questo scempio a Milano? In tutto ciò, il Comune sembra assente, probabilmente sono tutti in vacanza”. 

A cui risponde Rosario Pantaleo, consigliere comunale PD, che in una nota sottolinea come la “pseudo “mancanza di sicurezza sia l’unico argomento della destra contro Milano e fa lancia una provocazione “Si rimane perplessi quando qualcuno si sorprende del fatto che in una città come Milano, cosmopolita ed attrattiva come  nessun altra nel nostro Paese, avvengono fatti delittuosi e, comunque, che comportano danneggiamenti a cose e persone. Ovviamente chi si sorprende milita in partiti di destra (il centro destra liberale ormai è defunto con buona pace di chi vi ha militato e creduto…). Viene spontaneo però chiedersi se nelle città amministrate dalla destra non vi siano furti, aggressioni, rapine, occupazioni abusive, truffe, borseggi…Per non parlare della presenza della criminalità organizzata…Ma se davvero la destra vuole fare apparire Milano ingovernabile dal punto di vista della sicurezza, i suoi “capi in testa” chiamino subito il Ministro degli Interni che senz’altro, tra un comizio e l’altro, un bagno e l’altro, una festa e l’altra, un mojto e una vodka, manderà schiere di poliziotti e carabinieri a risolvere ogni problema. Non prima, però, di aver cancellato le accise e firmato, come promesso, il nuovo contratto dei Vigili del Fuoco…insieme alle altre promesse perse nell’iperspazio.”

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: