Europeo U19, domani comincia l’Italia di Nunziata: c’è il Portogallo con Correia – La Gazzetta dello Sport

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Gli azzurrini, tra i più giovani del torneo, sono nel girone della morte con i padroni di casa dell’Armenia e la Spagna. Senza Millico e Riccardi, occhio ad Armini (Lazio) e al blocco Juve

Dalla Finlandia all’Armenia, passando per lo stesso avversario. Quel Portogallo che un anno fa ci tolse il sogno di diventare campioni d’Europa Under 19, 15 anni dopo il primo e unico trionfo. Ora che gli anni sono diventati 16, si riparte da quella finale persa 4-3 dopo i tempi supplementari. Tanti di quei protagonisti hanno fatto strada: l’allenatore, Paolo Nicolato, è arrivato fino in Under 21 passando per il quarto posto al Mondiale Under 20, mentre Kean (che per età potrebbe far parte ancora di questa squadra), Zaniolo e Tonali hanno già conosciuto Mancini. L’ingorgo di impegni di questa estate (Mondiale U20, Europeo U21 e ora Europeo U19) ha creato una situazione tale per cui 10 dei 20 convocati di Carmine Nunziata per la competizione al via domani (cambio dell’ultima ora, out per infortunio il difensore genoano Candela, convocato il viola Ferrarini) siano sotto età: nove classe 2001 (l’Europeo è riservato ai 2000) più Destiny Udogie, già protagonista dell’Europeo Under 17 di maggio, nato nel 2002. L’allenatore di quella squadra era Carmine Nunziata, anche lui chiamato al triplo turno dopo aver fatto parte dello staff di Di Biagio e dopo la richiesta – accolta – di Federico Guidi di essere liberato dal contratto con la Federazione per andare a guidare il Gubbio.

Stelline

—  

Non sono partiti per Yerevan Bettella, Bellanova ed Esposito (tutti reduci dal Mondiale Under 20), ma neanche l’infortunato Riccardi (Roma), mentre è rimasto a casa per scelta tecnica il granata Millico, che sui social si è sfogato per la mancata convocazione (Instagram story poi cancellata). Il talento, comunque, non manca: Gozzi, difensore della Juventus, ha già esordito in Serie A come il laziale Armini e altri due bianconeri come Portanova e Nicolussi Caviglia. Il portiere sarà l’atalantino Carnesecchi, ma anche il “12” dà grande affidabilità, il genoano Alessandro Russo, tra i pali dell’Italia che lo scorso anno con tanti di questi 2001 sfiorò il titolo europeo Under 17 in Inghilterra. E sono proprio i risultati recenti a dare fiducia all’Italia, finalista nelle ultime tre competizioni continentali giovanili: due perse dalla U17 contro l’Olanda, una dalla U19 contro il Portogallo.

Gruppo della morte

—  

Assieme al Portogallo (primo avversario domani alle 19, diretta web sul sito di RaiSport e diretta sul match centre di Gazzetta.it, differita su RaiSport+ alle 20.55), nel girone dell’Italia ci sono anche la Spagna e i padroni di casa dell’Armenia. Arrivare in semifinale, a cui accedono le prime due di ogni raggruppamento, sarebbe un grande risultato. “Questi sono in gran parte ragazzi che fanno parte di un percorso iniziato con la Nazionale Under 15 – spiega Nunziata -, che si conoscono e sono molto motivati: è importante poter contare sulla forza del gruppo e, singolarmente, avranno l’occasione di dimostrare il loro valore. Il Portogallo (in cui spicca l’attaccante dello Sporting Lisbona Felix Correia, ndr) è campione in carica e sarà una partita difficile durante la quale saranno a confronto due scuole calcistiche. I portoghesi giocano un calcio offensivo grazie alla loro tecnica e velocità: trattandosi del match d’esordio in questo Europeo, sarà importante avere la massima concentrazione e riuscire a dare il giusto ritmo alla partita mettendo in campo tutte le risorse fisiche e mentali disponibili”. E i gol, perché l’attacco è assortito: la fantasia dell’interista Merola, la velocità dell’altro nerazzurro Salcedo, l’imprevedibilità di Raspadori, la potenza fisica di Petrelli e Piccoli. Nessuno di loro era in Finlandia nel 2018, ma la finale gliel’hanno raccontata.

La lista dei convocati

—  

Portieri: Marco Carnesecchi (Atalanta), Alessandro Russo (Genoa); Difensori: Nicolò Armini (Lazio), Gabriele Bellodi (Milan), Gabriele Ferrarini (Fiorentina), Gabriele Corbo (Bologna), Niccolò Corrado (Inter), Paolo Gozzi Iweru (Juventus), Destiny Udogie Iyenoma (Hellas Verona); Centrocampisti: Nicolò Fagioli (Juventus), Lorenzo Gavioli (Inter), Jean Freddi Greco (Torino), Hans Nicolussi Caviglia (Juventus), Manolo Portanova (Juventus), Samuele Ricci (Empoli); Attaccanti: Davide Merola (Inter), Elia Petrelli (Juventus), Roberto Piccoli (Atalanta), Giacomo Raspadori (Sassuolo), Eddie Anthony Salcedo Mora (Inter).

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Leave your comment