Giulio Tremonti commissario Ue per l’Italia? Salvini, sentenza pesantissima: “Di sicuro…”

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Per la Commissione Ue Matteo Salvini punterà ancora a un candidato italiano “politico” e non tecnico. Dopo il voto contrario alla neo-presidente Ursula Von der Leyen, nella Lega si guarda già al passaggio successivo: le nomine Ue e un posto di peso, come quello alla Concorrenza. Fino a poche ore fa il nome forte era quello di Giancarlo Giorgetti, ma la rottura del fronte comune nel governo (i 5 Stelle hanno votato a favore della tedesca, Giuseppe Conte è definito irritato per la scelta dei leghisti) ha complicato tutto. Il sottosegretario resta in pista, affiancato magari dalla candidatura di Giulia Bongiorno, che potrebbe godere dei favori della Von der Leyen molto attenta alla presenza di donne nella sua squadra. 

Leggi anche: “Ma senza dimenticare il 2011”. Sapelli e il “golpe”, il messaggino per Tremonti

Di sicuro, però, secondo un retroscena del Messaggero, il no a personalità “terze”: “Abbiamo vinto le elezioni con il 33% – sarebbe il ragionamento in via Bellerio -, il commissario tocca a noi e non può essere un Tremonti o un Siniscalco. Perciò presenteremo ufficialmente il nostro candidato quando sarà il momento. E potete star certi che non compirà abiure, non benedirà l’asse franco-tedesco, pur di avere il via libera dalla commissione competente”.



Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: