GRRM non cambierà i suoi libri per le critiche a Game of Thrones

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Le critiche dei fan a Game of Thrones non influenzeranno il lavoro di George R.R. Martin. Lo scrittore ha dichiarato che non cambierà i suoi libri a causa del malcontento per il finale della serie HBO.

Chi ha paura di internet? Di sicuro, non George R.R. Martin. In una intervista a Entertainment Weekly (EW), l’autore delle Cronache del ghiaccio e del fuoco ha dichiarato che non cambierà il finale dei suoi libri a causa delle critiche a Game of Thrones.

Nei giorni scorsi, lo scrittore aveva già espresso un giudizio molto duro sul ruolo del web nel rapporto tra i fan e il mondo dell’intrattenimento e ha ribadito la sua posizione:

Internet ha influenzato [le reazioni al finale della serie, n.d.r.] in un modo mai visto. Proprio come era accaduto per le vere origini di Jon Snow. C’erano degli indizi embrionali su chi potessero essere i suoi genitori, ma solo un lettore su 100 aveva messo insieme i pezzi. Prima dell’avvento di internet, alla rivelazione delle vere origini di Jon Snow, 99 lettori su 100 avrebbero detto: ‘Che grande colpo di scena!’. Ma adesso, se una persona su 100 lo capisce e lo pubblica online, le altre 99 leggono e pensano: ‘Sì, ha senso’. Tutto a un tratto, il colpo di scena al quale stavi pensando è diventato di dominio pubblico. E hai la tentazione di cambiare le cose. Pensi: ‘Oh, no. È f******. Devo inventare qualcosa di diverso’. Ma è sbagliato.

GRRM ha rivendicato il diritto alla creatività e alla libertà di scelta e ha ripetuto che le discussioni e i giudizi sul web non modificheranno quello che ha in mente da tempo:

Se hai pianificato un certo finale e all’improvviso cambi direzione perché qualcuno l’ha indovinato o perché non piace a qualcun altro, rovini tutto quanto. Perciò, no: non leggo i siti dei fan. Voglio scrivere il libro che ho sempre voluto scrivere. E quando uscirà, potrà piacere o non piacere.

D’altra parte, lo scrittore ha ammesso che vedere la sua storia e i suoi personaggi sullo schermo non è stata una esperienza senza conseguenze:

Gli ultimi 3 anni sono stati strani, da quando la serie ha superato i libri. Sì, avevo rivelato un certo numero di cose [a David Benioff e D.B. Weiss, n.d.r.]. E loro ne hanno fatte alcune. Ma allo stesso tempo, è diverso. Ho delle idee molto chiare per The Winds of Winter e anche oltre, in termini di come andranno le cose. È come se fossero due realtà alternative, che procedono fianco a fianco. Devo raddoppiare e realizzare la mia versione. Che è quello che sto facendo.

Questo significa che la scrittura del sospirato sesto volume delle Cronache del ghiaccio e del fuoco è a buon punto? Purtroppo, sembra di no.

Nel prosieguo dell’intervista con EW, Martin ha detto che ha sentito una “enorme pressione per anni” per concludere The Winds of Winter mentre la serie era in corso. Ma quando Game of Thrones ha superato i romanzi, ha raggiunto una nuova consapevolezza:

Non voglio solo finire il libro, voglio finirlo nel migliore dei modi possibili. [Da quando la serie è andata oltre i romanzi, n.d.r.], c’è pressione, ma non come prima. Non c’è più una gara. Game of Thrones è finito. Io sto scrivendo il libro. E sarà pronto quando sarà pronto.

Insomma, meno male che George R.R. Martin non si preoccupa di internet. Perché di certo, dopo una simile dichiarazione, i commenti dei fan sul suo conto non saranno esattamente “affettuosi”…



Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: