Italia, con la Georgia ci si gioca tutto

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Gli azzurri hanno vinto due match su tre oggi e domani, nei quarti di finale, sfideranno la diretta rivale per Hong Kong.

Due vittorie e un pesante e brutto ko il cammino azzurro nella prima giornata a Lodz, in Polonia. L’Italia esordisce battendo il Galles nel match fondamentale per il passaggio del turno, poi “non gioca” contro l’Irlanda e, infine, batte i padroni di casa per guadagnarsi l’accesso ai quarti di finale. Avversaria sarà la Georgia, diretta rivale nella corsa a Hong Kong, in un match da non perdere.

Con il successo a sorpresa all’esordio della Georgia sull’Inghilterra l’Italia è subito obbligata a vincere con il Galles per non correre rischi in ottica quarti di finale. E gli azzurri partono bene, con Zini che va in meta dopo un paio di minuti. Immediatala risposta del Galles, però, con l’Italia che sbaglia in difesa e pareggio. Problemi in ricezione sul calcio d’avvio (problema annoso per tutta la giornata, ndr.) e Galles che opera il sorpasso. Gli azzurri hanno una scossa e da una bella azione d’attacco arriva la meta di Fadalti per il 14-12 azzurro. A tempo scaduto, però, Galles nuovamente in meta e si va al riposo sul 14-19. La ripresa vede subito un ottimo scatto di Motta che va fino in fondo e nuovo sorpasso azzurro. Fase molto confusa di gioco, Italia che soffre, Galles che non sfonda e dopo un lungo attacco è Vian a schiacciare per il +7 azzurro. Prima della fine palla rubata ed è ancora Vian a marcare per il 33-19 finale.

Tutta un’altra musica, invece, contro l’Irlanda. Gli irlandesi spingono subito sull’acceleratore e azzurri obbligati a difendere strenuamente. Dopo 4 minuti arriva il giallo a Guardiano e l’Irlanda che al secondo tentativo sfonda e va in meta. A un minuto dal riposo nuovo attacco irlandese e 12-0 con cui si va al riposo. Riposo da cui l’Italia non esce, perché la ripresa è uno stillicidio. Subito una meta irlandese sul calcio d’avvio non controllato dagli azzurri, con un altro errore che regala un’altra meta, e subito dopo una ancora, sempre da calcio d’avvio e Irlanda che scappa sul 31-0. Match finito, Italia che non reagisce e si chiude sul 43-0.

Inizia male l’Italia, con la Polonia che al primo possesso va subito in meta. La reazione arriva poco dopo, quando un’ottima iniziativa di D’Onofrio porta l’azzurro in meta per il 5-7 per i padroni di casa. Insiste l’Italia e prima dell’intervallo va nuovamente in meta per il sorpasso e allo scadere segna con Vian la meta del 19-7. Fa la partita la Polonia a inizio ripresa, ma l’Italia tiene i padroni di casa lontani dall’area di meta per lunghi minuti di gioco. Quando l’Italia recupera palla si invola con Cioffi che poi libera Gallimberti che va in meta e chiude i giochi con il 26-7 per l’Italia. Sulla rimessa finalmente l’Italia ruba palla con Diego Antl che va in meta nuovamente per il 33-7 con cui si chiude il match.

Foto – Rafal Gaglewski



Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: