Partita dai due volti quella andata in scena oggi per l’Italia del calcio alle Universiadi: nella finale per il terzo posto gli azzurri superano la Russia ai calci di rigore per 6-5 dopo il 2-2 al 90′. Primo tempo dominato dall’Italia e chiuso sul 2-0, nella ripresa i russi trovano il pari in pieno recupero, poi l’Italia, che pure aveva sbagliato per prima dal dischetto, centra il successo e la medaglia di bronzo.

Nel primo tempo l’Italia parte forte e già al 12′ Sbrissa si fa atterrare dal portiere avversario, su dischetto si presenta Zonta, che batte Grigorian per l’1-0. Non si esaurisce la spinta azzurra, e così la Nazionale italiana trova il raddoppio: al 35′ Galeandeo capitalizza l’assist di Serena e batte Grigorian per il 2-0 con cui si va al riposo.

Nella ripresa la Russia si butta in avanti alla ricerca di una rimonta che appare difficile, invece al 66′ il fallo di Mercadante su Iusupov costa il rigore agli azzurri, dagli undici metri calcia Salamatov, che al 67′ trova l’1-2. Spinge la Russia rinfrancata dalla rete ed il pari arriva in pieno recupero: Salamatov si trasforma in uomo assist e al 93′ serve a Pogorelov la palla del 2-2.

Si va ai rigori: sbaglia per prima l’Italia con Collodel nella terza serie, ma subito dopo lo imita Kuftin, che si fa ipnotizzare da Cucchietti. La parità dura fino all’alba della quinta serie: Strada batte Grigorian, Salamatov invece sbaglia e per l’Italia parte la festa per la medaglia di bronzo.

 

 

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: OA Sport