La Pelosa, a Stintino, versus Punta Prosciutto, a Porto Cesareo. In questa lotta per il titolo di “Caraibi d’Italia” non si scontrano solo la Sardegna, con la star del Golfo dell’Asinara, e la Puglia, forte dell’ampio ventaglio di spiagge salentine. La Sicilia non è da meno e si gioca la carta bianca e turchese di San Vito Lo Capo, con più di tre chilometri di sabbia candida e finissima. Tutti d’accordo sulle posizioni del podio in un’ipotetica classifica delle spiagge più belle d’Italia? Assolutamente no. Il tema scatena campanilismi accesi e discussioni al pari di quelle sulle scelte del Ct della Nazionale di calcio. I toscani, giustamente, ostentano cartoline dell’isola d’Elba e i campani ribattono “e allora, Capri e Ischia”? Ma, timidamente, si fa avanti anche la piccola Basilicata, con il tesoro sempre meno nascosto di Maratea, che negli ultimi anni ha visto crescere fama e turisti. Senza contare che la Liguria zittisce tutti, vantando il record pluriennale di Bandiere Blu in Italia.

Ecco perché fare una vera classifica è impossibile. Vi proponiamo, invece, una nostra, personalissima selezione delle spiagge più belle d’Italia, senza la pretesa che sia assoluta e definitiva. La scelta è stata dura: il Belpaese vanta circa 7.500 chilometri di coste e migliaia di lidi e calette. Ben 385 spiagge nel 2019 hanno avuto il riconoscimento di Bandiera Blu, un tesoro nazionale che costituisce circa il 10% delle spiagge premiate a livello mondiale. Senza contare che molte di queste fanno parte di parchi naturalistici e aree marine protette. Abbiamo intrapreso, così, una navigazione (virtuale) di cabotaggio lungo tutto lo Stivale, costeggiando tutte le regioni affacciate sul mare, toccando anche gli arcipelaghi. E ci siamo fermati qua e là, a prendere il sole su spiagge “star”, note in tutto il mondo. Ma anche a fare un bagno in piccoli paradisi non troppo famosi. Un invito alla scoperta. E anche una domanda: qual è la vostra spiaggia del cuore?