Le vecchie glorie per il nuovo Palermo, festa rosa al “Barbera” il 26 agosto

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Anche il nuovo Palermo avrà il suo Atletico Mineiro. Anche la squadra che l’1 settembre ricomincerà dalla serie D dopo la scomparsa della vecchia società avrà la sua serata magica. L’appuntamento è fissato per lunedì 26 agosto. È questa la data nella quale i tifosi rosanero potranno vedere per la prima volta all’opera la loro nuova formazione. Una partita che, proprio come avvenne oltre trent’anni fa in occasione dell’amichevole con la formazione brasiliana, sarà una sorta di passerella per i giocatori che una settimana dopo inizieranno il campionato.

Sarà un tuffo nel futuro partendo dal presente,, ma con uno sguardo anche al passato. Perché, e qui sta forse l’ingrediente principale che renderà affascinante la serata del nuovo Palermo, i rosanero di Pergolizzi sfideranno i rosanero del passato. Giovani ed esperti pronti al campionato di serie D si confronteranno con i campioni che hanno fatto la storia del calcio rosanero. Sono in tanti quelli che hanno già detto sì alla proposta lanciata dal presidente Mirri. Un elenco che, al tempo stesso, è motivo di commozione e di rabbia. L’emozione perché sarà possibile rivedere al “Barbera” quei giocatori che hanno fatto grande la squadra rosanero. La rabbia per il patrimonio di passione, di caratura tecnica e di potenziale che è stato dilapidato in maniera sciagurata negli ultimi anni sino all’epilogo finale del 24 giugno scorso quando Arkus non iscrisse la squadra al campionato di serie B innescando di fatto la valanga che ha poi portato alla nascita della nuova società targata Hera Hora.

Dicevamo di un elenco di calciatori da mettere i brividi. Hanno già detto sì all’invito gente come Sorrentino, Miccoli, Toni, Zauli, Balzaretti, Zaccardo, Berti, Biava, Amauri. E poi ancora giocatori di una generazione precedente come Vasari, La Grotteria, Cappioli, Biffi. Gente del Palermo precedente al primo fallimento come Vito Chimenti o Gianpaolo Montesano e altri ancora che hanno vissuto quella notte del 19 agosto del 1987 e la sfida contro l’Atletico Mineiro come Santino Nuccio che segnò il gol dell’1 a 1. In panchina ci sarà certamente Pino Caramanno mentre contatti sono in corso con Francesco Guidolin. Alla serata sono stati invitati anche Dybala, Belotti, Cavani, Amauri. Insomma tutta la storia degli ultimi anni del Palermo condensata in novanta minuti di festa e di passione.

I calciatori del passato entreranno in campo insieme ai calciatori del presente. In un passaggio di testimone ideale tra chi ha fatto grande il Palermo e chi invece è chiamato a farlo partendo dal basso. Anzi proprio dal gradino più basso che trentadue anni fa era rappresentato dalla serie C2 e oggi invece significa serie D.

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: