L’Italia del Sitting va a Tokyo !!!!!

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

L’Italia del sitting volley femminile batte per 3-0 la Germania in semifinale agli Europei (25-12; 25-9; 25-23) ed entra nella storia, staccando il biglietto per le Paralimpiadi di Tokyo 2020. Un movimento nato tra Londra 2012, quando in Italia a conoscere l’esistenza del sitting volley erano sì e no due persone, e Rio de Janeiro 2016 quando l’Italia non era neanche in odore di poter partire per il Brasile. Poi, la prima partecipazione agli Europei, due anni fa, a Porec 2017, quando le atlete della nazionale italiana si piazzarono settime. E infine, il sorprendente quarto posto Mondiale dell’anno scorso, in Olanda. E oggi? Oggi, proprio oggi, 19 luglio 2019, è arrivato il grande risultato, quello ottenuto agli Europei di Budapest dalla nazionale femminile allenata da Amauri Ribeiro. Un obiettivo centrato che non ha precedenti nella storia paralimpica italiana. In Brasile, l’Italia si è presentata senza sport di squadra. A Tokyo, sicuramente ci sarà il sitting femminile, la prima volta della pallavolo paralimpica azzurra. Il tutto, aspettando domani, quando la nazionale azzurra andrà a giocarsi l’oro europeo contro la Russia campione del Mondo e già qualificata per le Paralimpiadi, oltre che campione d’Europa in carica (la Russia ha battuto l’Ucraina in semifinale con un secco 3-0). Le slot per i Giochi sono pochissime. Solo 8 posti per il torneo femminile e altrettanti per il torneo maschile: già qualificate il Giappone padrone di casa, la Russia e le vicecampionesse mondiali degli Usa. A disposizione, prima dell’inizio di questi Europei, c’erano ancora cinque posti. Quattro dai tornei continentali e uno da conquistare in un ultimo torneo di qualificazione che si svolgerà nei prossimi mesi. Agli Europei, con la Russia già qualificata, passa dunque la seconda della classe e, quindi, l’Italia finalista. Le ragazze di coach Amauri hanno fatto, fino ad oggi, un percorso fantastico in Ungheria. Solo una sconfitta, proprio contro la Russia, ma anche tre vittorie nel girone contro Finlandia, Gran Bretagna e Ucraina e, sempre per 3-0, vittoria contro la Croazia ai quarti di finale. Sabato 20 luglio, appuntamento alle 14.15 con la finalissima. L’Italia si gioca la medaglia d’oro agli Europei di sitting volley, consapevole che i limiti sono davvero messi lì per ricordarci quanto è bello superarli.

Dalle altre parti del Mondo, si qualifica la Cina, vincitrice contro il Giappone, dei Campionati d’Asia di sitting volley, mentre fra un mese uscirà la sesta squadra dai Giochi Paralimpici Panamericani. Ancora da capire quando saranno i Giochi africani e l’ultimo torneo di qualificazione. Passando agli uomini, oltre ai già qualificati Giappone (squadra ospitante), Iran e Bosnia (finaliste mondiali), c’è la Cina, seconda ai Campionati di sitting volley dietro l’Iran, mentre ancora devono “uscire” le finaliste degli Europei.

Elena Sandre

sitting a tokyo

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: