L’Italia e Nasraoui sul tetto d’Europa

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

L’Italia e Nasraoui sul tetto d’Europa

La marianese Meriem Nasraoui con la maglia azzurra numero 18

L’Italia e Nasraoui
sul tetto d’Europa

L’incredibile ruolino della giovane marianese. Con le azzurre batte l’Ungheria nella finale Under 18 e in due anni conquista altrettanti titoli continentali.

L’Italia e la marianese Meriem Nasraoui centrano un fantastico bis: campioni d’Europa Under 16 l’anno scorso a Minsk e campioni d’Europa Under 18 nei giorni scorsi a Sarajevo.

Incredibile quindi: due volte campione d’Europa in due anni. Continua così il momento magico di Nasraoui, la diciassettenne di Mariano Comense nata a Cantù, cresciuta nel BF Mariano ed esplosa a Costa Masnaga, dove tornerà a giocare nella prossima stagione (forse anche in A1) dopo un anno lontano da casa in prestito all’Elite Roma e in doppio tesseramento a Latina.

Partita sempre dalla panchina come cambio di Gilli o della compagna di squadra masnaghese Spinelli nei ruoli di 4 e 5, Nasraoui è stata spesso decisiva all’Europeo a gara in corso (19 minuti con 9 punti e 5 rimbalzi di media) con il suo tiro morbido e i suoi movimenti rapidi.

Spazzata via la Russia in semifinale (75-49), l’Italia piega in finale l’insidiosa Ungheria (70-62).

Ciliegina sulla torta, a premiare l’Italia sul podio e Panzera come mvp del torneo continentale c’è un volto noto, quello di Razija Mujanovic, leggendario totem dell’invincibile Comense degli anni Novanta. E chissà che sia di buon auspicio per le giovani azzurre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri articoli

Articoli più letti



Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Leave your comment