Milano, anziane costrette a pagare la luce ai rom abusivi

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Anziane costrette a pagare la corrente a rom che, in barba a tutte le regole, hanno creato allacciati abusivi per illuminare la propria abitazione. L’assurda storia, raccontata dal Corriere della Sera, si svolge in via Bolla, periferia nordovest di Milano.

In quest’area, come raccontano gli stessi residenti, domina il degrado più totale. Qui gli stranieri, sentendosi impuniti, fanno quello che vogliono, anche palesi violazioni delle leggi. Addirittura, un terzo degli inquilini del civico 42 è rom e vive nello stabile in modo abusivo.

L’Aler non ha fondi per effettuare le necessarie ristrutturare tanto che le poche famiglie regolari che risiedono nelle case popolari sono costrette ad arrangiarsi da sole per superare le difficoltà quotidiane e la convivenza non sempre facile con chi compie, come se nulla fosse, illegalità di ogni tipo.

Nello stabile vivono due signore di 89 e 92 anni. Si sorreggono e si fanno compagnia a vicenda. Ogni giorno le stesse piccole azioni che scandiscono la quotidianità. Un giorno, però, per una delle due la routine viene spezzata da un brutta sorpresa. La bolletta di A2a è praticamente raddoppiata in modo inspiegabile. Per l’anziana, con le sue difficoltà economiche, è una vera mazzata.

Ci si chiede come sia possibile l’aumento vertiginoso della bolletta visto che le abitudini sono sempre le stesse? La risposta si trova nei locali di servizio del palazzo dove qualcuno degli abusivi ha realizzato un ottimo lavoro, per lui e la sua famiglia, da esperto elettricista con derivazione dai cavi che prende per il proprio appartamento la corrente dalla casa dell’ignara ed impotente anziana.

Altri inquilini regolari di via Bolla, sarebbero più d’uno nella stessa situazione, hanno chiesto con insistenza all’Aler e all’A2a di intervenire. Tutto inutile. Dalle aziende solo un fragoroso silenzio.

Disperati, gli onesti cittadini si sono rivolti alla consigliera regionale del Pd, Carmela Rozza, sperando in un esito diverso. Ma anche l’esponente di sinistra non ha ancora fornito risposte.

A portare sotto la luce dei riflettori questa sconcertante vicenda è Giorgia Meloni che in un post su Facebook ha denunciato quanto sta accadendo in via Bolla.

“A Milano due anziane signore costrette a pagare la luce ad alcuni rom abusivi che, nella più totale illegalità, hanno deciso di allacciarsi alla loro fonte elettrica. A nulla sono valse le proteste e le denunce alla società di energia elettrica e all’azienda regionale delle case popolari, e intanto le nonnine continuano a pagare. Uno dei tanti soprusi da parte di chi non ha alcuna intenzione di integrarsi, danneggiando delle persone anziane e vivendo in una casa messa in piedi con i sacrifici degli italiani. Sgomberare subito chi occupa abusivamente: se non rispetti le regole non puoi rimanere impunito”.

Dopo l’ennesima segnalazione qualcuno interverrà? Gli onesti cittadini di via Bolla a Milano, che chiedono solo il rispetto delle regole, ci sperano.

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: