Ravenna, al pronto soccorso con falsa identità perché irregolare in Italia: curato ed espulso

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

La polizia è dovuta intervenire perché il personale medico non riusciva a calmare un 23enne tunisino che si era finto minorenne

10 05 2012 Operativitˆ Nuovo Pronto Soccorso RavennaTalmente agitato e aggressivo che il personale medico del pronto soccorso ha dovuto chiedere l’intervento delle forze dell’ordine ed è così che è emerso che quel minorenne in realtà era un 23enne tunisino che aveva fornito una falsa identità perché irregolare in Italia. Curato, arrestato ed espulso. È accaduto ieri mattina, 19 luglio, in ospedale a Ravenna.

La pattuglia della squadra volanti è riuscita a calmare la persona segnalata in modo da consentire al personale medico di terminare gli accertamenti sanitari richiesti. Al termine degli accertamenti il giovane veniva dimesso ed accompagnato in questura per accertamenti sulla identità personale. Al momento dell’accettazione in pronto soccorso aveva fornito generalità relative ad un minorenne, agli agenti intervenuti declinava altre generalità, sempre affermando di essere minorenne, poi sottoscritte in questura. Sottoposto a rilievi fotodattiloscopici, emergeva la sua reale identità.

CONAD BIRRA O HARAS HOME MRT2 18 – 24 07 19

Arrestato per falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale sulla identità e indagato inoltre per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato. All’udienza per direttissima tenutasi nella tarda mattinata di ieri il giudice ha convalidato l’arresto e disposto l’espulsione dell’uomo che, nel pomeriggio, veniva accompagnato al Cpr di Brindisi.

Forse può interessarti…






 
cronaca












RAVEGAN HOME BILLB MID1 15-31 07 19



Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: