Roma, soffre d’insonnia e accoltella i coinquilini: arrestato 50enne

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Un uomo di 50 anni stato arrestato a Roma per aver accoltellato due coinquilini che erano suoi affittuari in un appartamento in via Caselette, in zona Cassia. L’aggressore, che soffre di una grave forma di insonnia, ha aggredito, con un coltello da cucina un uomo di 42 anni e il figlio di 19, ai quali da tempo aveva affittato l’appartamento. Il primo ora ricoverato all’ospedale San’Andrea con ferite in varie parti del corpo ma non in pericolo di vita a differenza del giovane, che si trova al Policlinico Gemelli, dopo le gravi ferite a torace e testa che gli ha inferto l’aggressore.

Aggrediti nel sonno

A scatenare l’azione del 50enne un problema di insonnia che lo aveva tenuto sveglio per almeno 10 giorni di fila. Luned sera per, la lite per futili motivi, finita con il tentato omicidio di questa mattina alle 8,15. Quando i carabinieri della Compagnia Cassia, arrivati sul posto, hanno chiesto al 50enne il motivo del suo gesto lui, in evidente stato di alterazione, ha ammesso che non dormiva da tempo e che aveva paura che i suoi coinquilini volessero chiamare i sanitari. Temeva un ricovero forzato e per questo, all’alba, quando loro ancora dormivano, li ha aggrediti. Dopo essere stato accompagnato all’ospedale San Filippo Neri il 50enne nelle prossime ore, sar trasferito dai carabinieri nel carcere di Regina Coeli.

6 agosto 2019 | 19:15

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: