Salvi, il Palermo, il Frosinone e le troppe caz**te

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Salvi

Alessandro Salvi si presenta a Frosinone e prova subito a gettare acqua sul fuoco. Il terzino ex rosanero ha parlato per la prima volta alla stampa (accanto a lui anche l’altro ex rosanero Szyminski) e ha voluto chiarire quanto detto circa un anno fa proprio sul club ciociaro nei giorni del suo arrivo a Palermo.

Un anno fa disse che il Frosinone non gli “stava simpatico” e che il Palermo, nella finale playoff, meritava la A. I tifosi ciociari si erano “legati al dito” quelle parole e oggi lui prova a smorzare i toni: “Ho detto sicuramente delle cose impulsive ma non pensandole. Mi riferivo alla semifinale playoff col Cittadella: a me bruciava e brucia ancora. Me la sono presa col Frosinone, ma non c’entrava nulla. Ripensandoci, ho detto delle cazzate. Chiedo scusa ai tifosi perché magari si sono offesi”.

E aggiunge: “Sicuramente il Frosinone è una Società che metto tra le prime due. Poi è chiaro che ci sono tante squadre forti, attrezzate. Ma anche noi siamo una squadra forte, è vero che dobbiamo migliorare tante cose che il mister ci chiede ma credo che faremo un ottimo campionato”.

(g.m. – Cosa non si deve fare per… il pane. L’esperienza insegna che ci vuole prudenza e saggezza anche nelle dichiarazioni, altrimenti le “caz**ate” diventano troppe e troppo grandi)

LEGGI ANCHE

MERCATO PALERMO, ECCO PERETTI / UFFICIALE

MERCATO PALERMO, VICINA LA FIRMA DI LUCERA

PALERMO, SFIDA ALLE “VECCHIE GLORIE” IL 26 AGOSTO

L’INTERVISTA A GIOVANNI RICCIARDO

 



Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: