Thom Yorke incanta Roma: ad applaudirlo Edward Norton e Woody Harrelson

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

Folla di vip all’Auditorium: Matteo Garrone, Mannarino e Motta con Carolina Crescentini. Presente anche la nuova fidanzata italiana dell’artista, l’attrice siciliana Dajana Roncione – Max Pucciariello /Corriere Tv
CONTINUA A LEGGERE »

Ha fatto tappa a Roma, facendo registrare il sold out in cavea dell’Auditorium Parco della Musica per il Roma Summer Fest, il tour mondiale del cantante e polistrumentista inglese, frontman dei Radiohead, Thom Yorke. Ultima data italiana con oltre cinquemila presenti che hanno affollato l’area dell’Auditorium fin dal pomeriggio e fuori in tanti son rimasti senza biglietto. Un tour partito immediatamente dopo l’uscita del suo ultimo lavoro discografico «Anima» che terminerà il 29 ottobre al Greek Theatre di Los Angeles. Due ore intense di suoni elettronici, uno stile crossover che attraversa le mode e tendenze più contemporanee. Alle spalle del mixer a ballare instancabilmente la nuova fidanzata italiana di Yorke, l’ attrice siciliana Dajana Roncione. Ma la platea, domenica 21 luglio, era affollatissima di volti noti. Molti colleghi italiani, Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, Mannarino, il rapper romano Briga, Riccardo Sinigallia, Motta con la fidanzata Carolina Crescentini, Dori Ghezzi. Ma anche il vicesindaco Luca Bergamo , il regista Matteo Garrone e gli attori americani Woody Harrelson e Edward Norton. Un parterre delle grandi occasioni, ed in effetti quello di ieri sera era uno degli appuntamenti più attesi di questa ricca Estate Romana. Il frontman dei Radiohead, accompagnato sul palco da Nigel Godrich e dalle immagini del visual artist Tarik Barri, ha fatto ballare e cantare tutti i presenti con le sue super hit «Traffic», «Brain in a Bottle» e « Twist» chiudendo il concerto, con la cavea entusiasta ed in delirio, con il brano «Default».

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: