Treni, piromane incendia cabina elettrica, Italia spaccata in due. Cosa sappiamo

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

La settimana inizia nel peggiore dei modi sul fronte della circolazione dei treni: l’Italia è praticamente spaccata in due a causa dell’incendio di una cabina elettrica dell’Alta Velocità. La sospensione del traffico ferroviario nel nodo di Firenze è avvenuta alle 5:40 fra Rovezzano e Firenze Campo Marte sulle linee Direttissima e convenzionale fra Roma e Firenze per accertamenti dell’Autorità Giudiziari dopo l’intervento della Polfer e dei vigili del fuoco per un principio di incendio a un tombino e a una cabina dell’impianto di alimentazione a Campo di Marte.

 Cabina incendiata: è un atto doloso

L’allarme è scattato dopo la segnalazione di un motorista di un treno merci che si è accorto del fumo e sul posto sono intervenuti pompieri, Polfer, Digos e polizia scientifica che ha effettuato i rilievi. Dalle prime ipotesi degli investigatori si tratterebbe di una manomissione di origine dolosa. Già in passato si sarebbero registrati casi simili sulla stessa linea.

Dai primi accertamenti — comunica Rfi — il principio d’incendio agli impianti che gestiscono la circolazione dei treni è stato causato da un atto doloso ad opera di ignoti. I treni in viaggio registrano ritardi fino a 180 minuti. in corso la riprogrammazione del servizio ferroviario con limitazioni e cancellazioni. Sul posto stanno operando le squadre tecniche di Rete ferroviaria italiana per il ripristino della piena funzionalità dell’infrastruttura. I viaggiatori sono costantemente informati sia bordo treno sia nelle stazioni”

Fortissimi i disagi per i viaggiatori

Le conseguenze sulla circolazione sono pesanti sia per i convogli provenienti da Nord (Milano e Bologna), sia per quelli da Sud (Napoli). Rfi, ha dato tempestivamente notizia del problema, ha spiegato prima che “è in corso la riprogrammazione del traffico ferroviario” , poi con una nota successiva ha confermato che la circolazione è ripresa “con forti rallentamenti il traffico ferroviario, sospeso dalle 05.10 alle 07.10 a seguito di atto doloso da parte di ignoti all’infrastruttura. I treni in viaggio subiranno ritardi o variazioni”. Per i treni, a quanto si apprende da Fs, la sospensione della circolazione ha causato ritardi fino a 180 minuti.



Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: