Violento nubifragio in Trentino: in Primiero un fulmine fa saltare le linee elettriche, centinaia gli interventi dei vigili del fuoco

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio:

TRENTO. Nella serata di ieri un violento nubifragio si è abbattuto sulla regione provocando gravi danni ad abitazioni e infrastrutture.

 

Alberi schiantati, strade interrotte e tetti scoperchiati hanno costretto i vigili del fuoco a centinaia di interventi su tutto il territorio.

 

In primiero un fulmine ha colpito la frazione di Pieve provocando vari danni e mandando in crisi telefoni, televisori e boiler dell’acqua calda. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Primero per domare un principio d’incendio. Nella tarda serata si è lavorato alacremente per ripristinare le linee elettriche. Saltata anche l’illuminazione pubblica della zona.

 

Anche nel pomeriggio i soccorsi sono intervenuti più volte per aiutare molte persone sorprese dal maltempo. È il caso di quattro escursionisti soccorsi nei pressi di passo Bettega a San Martino di Castrozza. Le persone erano rimaste intrappolati nel momento in cui un rigagnolo aveva aumentato di molto la sua portata a causa delle piogge, per trarli in salvo si è reso necessario l’intervento del soccorso alpino.

 

In località Santa Giustina il corso dei vigili del fuoco di Taio è intervenuto in soccorso di un’imbarcazione che a causa del temporale e delle forti raffiche di vento si trovava in difficoltà. 

 

A passo Giovo invece, un uomo è stato colpito da un fulmine mentre stava facendo una passeggiata, l’escursionista si trova ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Merano.

 

Anche per il fine settimana sono previsti temporali con forti raffiche di vento che potrebbero a dura prova le coperture delle case.

Registrazione Domini Web Hosting


MICROchip

MICROchip
Registra qui il tuo Dominio: